Rustico Napoletano (o’ Rustico)

Postato by Estrelia

Il Rustico Napletano fa parte della categoria pasticceria salata partenopea….

Si può realizzare intera o in singoli formati .

Si tratta di una Torta Salata tipica del periodo pasquale e la sua caratteristica è quella di avere la pasta frolla dolce come base e un ripieno salato a base di ricotta, salame e provolone semipiccante.

Va servita fredda.

rustico-dolce

Ingredienti :

Pasta Frolla

500 gr farina tipo  00

200 gr di strutto

200 gr di zucchero semolato

2 uova intere

scorza di 1 limone non trattato

Ripieno:

500 gr di ricotta fresca di pecora (o di vaccino)

200 gr di provolone semipiccante

200 gr di salame napoletano

3 uova

sale e pepe q.b.

parmigiano o pecorino  q.b. (facoltativo)

Procedimento:

Per l’impasto della Pasta frolla

Su un piano da lavoro:

Mettere la farina setacciata a fontana su un piano di lavoro, tagliare a pezzetti lo strutto freddo  spargendolo sopra , fare un cratere nella farina e mettere al centro le uova e lo zucchero .

Impastare velocemente e riporre in frigo almeno per un’ora  (consiglio però di preparare l’impasto almeno un girono prima).

In Planetaria :

Se si possiede una planetaria utilizzare la frusta K ed iniziare a bassa velocità, impastare prima lo zucchero con lo strutto, poi le uova ed infine poco alla volta la farina.

Impastare per pochi secondi, prendere l’imapsto riporlo nella pellicola e poi in frigo per almeno 1 ora.

Per il Ripieno:

Tagliare il provolone e il salame a pezzettini piccolissimi.

Setacciare la ricotta in una ciotola ,  aggiungere le uova, il sale e il pepe e il parmigiano grattuggiato.

Amalgamare il tutto aggiungendo anche il salame e il provolone semipiccante.

Prendere l’impasto della pasta frolla dal frigo, e lavorarla su un piano da lavoro leggermente infarinato

Tagliare la pasta frolla  a metà e ricavarne due dischi:  uno più grande dell’altro.

Prendere una teglia ,  imburrare ed infarinare.

Stendere il disco di pasta più grande ed arrotolare l’impasto aiutandovi con il mattarello, portarlo sopra la teglia e piano piano  srotolare .

Foderare il fondo e i bordi (lasciando un pò di impasto in furoiuscita).

Bucherellare il fondo con i rembi di una forchetta.

Versare il ripieno e livellare.

Corprire il tutto con il secondo disco di pasta frolla e sigillare i bordi formando un cordoncino.

Non bucherellare la superfice della sfoglia sopra perchè il rustico ha la caratteristica di essere ermeticamente chiuso.

Spennellare con un tuorlo leggermente sbattuto con un pò di latte.

Cuocere in forno preriscaldato per circa 50 minuti a 180°C , ( fino a che la superfice e i bordi  risultino dorati).

TUPPERWARE:

Ho utilizzato il CUCCHIAIO SOFT per amalgamare il ripieno

cucchiaio-soft

e il  SUPERMATTARELLO ad acqua FREDDA  per lavorare la Frolla

mattarello

NB: Per informazioni potete scrivere una mail alla cortese attenzione di Birba o Estrelia  c/o  girafrittatablog@gmail.com

Gattò di Patate

Postato By Estrelia

Si tratta di  un tortino salato  di patate , il nome deriva dal francese gateaux , ma siccome noi napoletani siamo soliti trasporre le parole della lingua straniera in cult di definizioni dialettali napoletane… abbiamo rinominato questa torta salata in GATTO’ di PATATE !!

La ricetta che io vi propongo  è quella di mia nonna.

tancio-gateaux2

Ingredienti:

(per 4 porzioni )

Per l’impasto:

800 gr di patate a pasta soda

100 gr di burro

80 gr di parmigiano grattugiato

2 uova intere

1 ciuffetto di prezzemolo

2 cucchiai di latte (facoltativi)

sale e pepe q.b.

Per il ripieno:

50 gr di provolone piccante

100 gr di provola

200 gr di salumi misto tagliato a cubetti (salame,  mortadella,  prosciutto cotto)

Per rifnire:

50 gr di pangrattato

burro q.b. a fiocchetti

trancio-gateaux

Procedimento:

Lavare bene le patate raschiando la buccia, lessare  in acqua inizialmente fredda e salata. Cuocere per 30 minuti.

Scolare le patate e  pelarle.

Ancora calde,  con l’aiuto di uno schiacciapatate,  schiacciarle  in una terrina, distribuendo, su di esse, 80 gr di burro a fiocchetti.

patate-schiacciate-con-il-passapatate

Amalgamare bene la purea di patate e  il burro e incorporare il parmigiano grattugiato, le uova intere,  il provolone piccante,  il prezzemolo mondato e tritato, il misto di salumi, sale e pepe.

Mescolare bene il tutto fino ad ottenere un impasto ben legato ed omogeneo, eventualmente unire 2 cucchiai di latte.

impasto-gatto

Tagliare la provola a fettine.

Ungere di burro una tortiera di 20 cm di diametro e spolverizzarla di pangrattato.

Versare metà del composto di patate nella tortiera e livellare bene.

Formare sopra uno strato di provola a fettine e coprire con il restante impasto di patate.

Pareggiare la superficie e cospargerla con il pangrattato.

Distribuire in superficie il burro rimasto a fiocchetti.

ciocchetti-di-burro

Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 30 minuti circa, ovvero fino a quando il “gattò” di patate risulterà ben dorato.

gateaux-cotto1

Sfornare, lasciare riposare qualche minuto e servire tiepido o freddo, a seconda dei gusti.

Consigli TUPPERWARE:

ho utilizzato per amalgamare il CUCCHIAIO SOFT, e la terrina, ovvero il recipiente, in cui ho amalgamato il composto è la CIOTOLA FANTASIA ARANCIONE.

Per informazioni contattarci c/o  girafrittatablog@gmail.com

Torta Angelica Rustica di Romina (estrelia14)

Pubblicato da rosigna

E’ da qualche settimana che non mi cimento con qualcosa di “laboriosamente” lievitato. Allora ieri ho pensato: perche’ non rifare

l’ Angelica Rustica di Romina???

Stamattina quasi quasi non vedevo l’ora di alzarmi per iniziare!!!

Questo e’ il risultato:

dsc00522

La dedico a Romina, perche’ questa ricetta e’ a pieno diritto sua, perche’ lei per prima, partendo dalla ricetta dell’Angelica dolce delle sorelle Simili, ha avuto l’idea di provarne una versione salata …

Romy sei un mito di donna!!!

Se volete la ricetta (e, ovviamente, vederne una moooooolto piu’ bella) … passate in panetteria 😛