Il portabiancheria

Dovevo cambiare il sacco portabiancheria, come Romina, Rosa e Roberta ricorderanno benissimo, ma volevo una cosa carina, non il solito sacco di cotone beige, anonimo e sempre uguale; questo è il risultato di mesi e mesi di lavoro

Birba

l’abc dell’uncinetto

postato da frugiter

fa molto caldo e non è il momento migliore per lavorare la lana ma si potrebbe usare il cotone
poi adesso c’è aria di ferie e magari un po’ di tempo in più si trova
non so se sono molto brava a spiegare… ci provo
come tutte le cose pratiche… è molto più facile a farsi che a descriversi…
cominciamo con la catenella che è l’avvio di tutto quanto
si fa un’asolina mettendo il “filo sul’uncinetto” cioè si passa l’uncinetto sotto il filo che si trova sull’indice della mano sinistra, dall’indice verso il medio e si ritrae il filo attraverso l’asola estraendo una nuova maglia
si ripete per il numero di punti catenella che si vuole fare

soprassiedo sul punto catenella doppio che non usa più nessuno
catenella1

catenella2

punto bassissimo o piccolo punto

anche questo è poco usato

si entra con l’uncinetto dentro al catenella di base, si mette il filo sull’uncinetto e con questo si “chiude il punto” cioè si ritrae l’uncinetto col filo attraverso il punto di base e la maglia sull’uncinetto, estraendo un nuovo punto si ripete entrando con l’uncinetto in ogni catenella o punto di base

p bassissimo 1

p bassisssimo 2

p bassissimo 3

p bassissimo 4

punto basso

questo è molto più usato

si entra sulla catenella o punto sottostante, filo sull’uncinetto si estrae una maglia.. adesso sull’uncinetto ci sono due maglie, filo sull’uncinetto si estraggono tutte e due e si chiude il punto

p basso 1

p basso 2

p basso 3

ecco come viene

come viene il p basso

mezzo punto alto

sempre più in alto….. aggiungiamo passaggi

allora si mette prima il filo sull’uncinetto e poi si entra nella maglia sottostante

mezzo p alto 1

mezzo p alto 2

adesso filo sull’uncinetto ed estraete una maglia

mezzo p alto 3

mezzo p alto 4

vi trovate con tre maglie sull’uncinetto

filo sull’uncinetto e le chiudete tutte tre insieme

mezzo p alto 5

mezzo p alto 6

punto alto

senza dubbio uno dei più usati

filo sull’uncinetto entriamo nella maglia sottostante

p alto 1

p alto 2

filo sull’uncinetto e estraiamo una maglia

p alto 3

p alto 4

abbiamo tre maglie come nel mezzo punto alto. mettiamo di nuovo il filo sull’uncinetto come nella foto qui sopra ma stavolta invece di chiudere tutti i punti  chiudiamo solo due maglie

p alto 5 e sull’uncinetto ne rimangono 2; filo di nuovo sull’uncinetto come qui sopra e le chiudiamo tutte e due

p alto 6

qui sotto faccio vedere come il punto alto in campione

come viene il punto alto

ci sono tutti i punti in sequenza: punto bassissimo, punto basso, mezzo punto alto, punto alto

punto alto doppio o punto altissimo

è usato soprattutto nella lavorazione a filet è come il punto alto ma ci sono più fili sull’uncinetto

p alto doppio 1

cominciamo col mettere due volte il filo sull’uncinetto e poi entriamo nella amglia sottostante

p alto doppio 2

mettiamo il filo sull’uncinetto e estraiamo una maglia

p alto doppio 4

di nuovo filo sull’uncinetto e estraiamo un’altra maglia

p alto doppio 5

ancora filo sull’uncinetto e chiudiamo il punto

p alto doppio 6

ecco come viene

come viene il p aldo doppio

adesso fate pratica con codesti punti

poi quando mi dite che siete pronte vado avanti e metto altri punti o altre tecniche

se volete anche qualche guida di maglia a i ferri ci posso provare… anche se qui è un po’ più complicato…….

buon lavoro

work in progress

postato da frugiter

sto lavorando per voi
anzi per una di voi in particolare
non vi dico chi è
indovinate..
sai che fatica…..

copertina 1

copertina 2

 

copertina 3

 

per chi se ne intende è il punto ciliegia all’uncinetto

su una base di punti bassi si mette il filo sull’uncinetto e si estrae una maglia, filo sull’uncinetto e se ne estrae un’altra filo sull’uncinetto e un’altra, filo sull’uncinetto e un’altra

adesso sull’uncinetto ci sono 5 maglie.. si chiudono tutt einsieme e si fa una catenella

si salta un punto basso e si ricomincia

la seconda riga prevede di lavorare il punto ciliegia nella catenella di unione tra le due nocciolone

facile no?

bye….

Vaporiera Tupperware :)

Postato da Estrelia

Girafrittatablog@gmail.com ha ricevuto una mail da parte di una  sua utente/lettrice, Nicoletta, che chiedeva informazioni sull’utilizzo della Vaporiera Tupperware .

Abbiamo  deciso così di descrivere il prodotto, le sue caratteristiche e creare una specie di tabella per le cotturea vapore di alcuni alimenti.

Vaporiera Tupperware

(foto presa da google sarà sostituita al più presto )

Prodotto

E’ realizzata in polipropilene e cuoce unicamente nel forno microonde fino ad una temperatura massima  suggerita di 600 watt circa.

La cottura avviene tramite il vapore acqueo e pertanto i cibi che meglio si prestano a questo metodo di cottura sono quelli che non ontengono grassi, come ad esempio gamberetti e pesce in genere, carne rossa e bianca, legumi, patate, cereali, verdure.

E’ composta da tre parti distinte, una casseruola della capacità di 2,5 litri, un coperchio e una griglia.

La griglia che è rotonda e che è dotata di larghi fori che permettono il passaggio del vapore, può essere fissata sia sul fondo della casseruola che del coperchio e pertanto ribaltando il contenitore è possibile cuocere anche verdure molto voluminose come cimette di broccoli o cavolfiore o verdure precotte; coprire con la base e disporre i pezzi più grossi verso l’esterno ed i pezzi più piccoli verso il centro. ( le microonde iniziano a cuocere dall’esterno  verso l’interno)

Chiudendo la Vaporiera ed allineando i manici possiamo notare che sui due lati si apre un foro che serve per far fuoriuscire il vapore durante la cottura.

Una volta aver disposto gli alimenti da cuocere sulla griglia basta versare un bicchiere d’acqua sul fondo del contenitore.

E’ utilissima anche per “terminare la cottura” di verdure surgelate o congelate.

Cotture:

Patate       10 min            650 watt

Carote        7 min             650 watt

Broccoli     7 min            650 watt

Spinaci        6 min           650 watt

Belga          10 min           650 watt

Pesce           7 min            650 watt

Riso            10 min           650 watt

Le indicazioni in tabella sono orientative, i tempi di cottura dipendono anche dalle quantità dell’alimento.

Ricette varie


Cottura del Riso

igredienti: 250 gr di Riso per insalate + 400 gr  di acqua  salata.

procedimento: mettere il riso e l’acqua nella vaporiera e cuocere per 8 minuti in microonde ad una temperatura di  650 watt, lasciare riposare 2 minuti a microonde spento e poi riprendere la cottura del riso in vaporiera per altri 2 minuti.


Cottura delle Patate

ingredienti : 400 gr di patate pelate e  tagliate  a tocchetti + 1/2 bicchiere di acqua

procedimento: disporre  le patate e l’acqua nella vaporiera e cuocere per 8 minuti in microonde ad una temperatura di 650 watt.

Ps. utilizzo le patate cotte in questo modo per una fresca insalata di patate e fagiolini, oppure le utilizzo per la cottura in forno gratinandole con pane grattuggiato, un pizzico di noce moscata e sale (risulteranno più croccanti fuori e morbide all’interno)

Cottura delle Verdure Surgelate

Disporre  le verdure ancora surgelate nella vaporiera aggiungere 1/2 bicchiere di acqua e cuocere per 7/8 minuti in microonde ad una temperatura di 600 watt.

Ps. ad es i fagiolini surgelati, disporli nella vaporiera e cuocerli 8 minuti in microonde a 650 watt.

Cottura delle Zucchine al Vapore

ingredienti : 500 gr si zucchine taglaite a rondelle + 1/2 bicchiere di acqua

procedimento: disporre le zucchine e l’acqua nella vaporiera e cuocere a 650 watt per 10 minuti.

Condire a piacere.

Cottura del Pesce a Vapore

igredienti: 1 orata o una spigola da 300 gr + 1/2 bicchiere di acqua

procedimento: disporre il pesce sopra la griglia della vaporiera , aggiungere l’acqua e cuocere  in microonde ad una temperatura di 650 watt per 10 minuti .

Condire con una salsa al limone, olio sale e pepe

Gli utilizzi sono tanti e le ricette posso variare a seconda delle necessità e dei gusti personali.

Utilizzo e cura del prodotto


Utilizzate la Vaporiera unicamente nel forno a microonde e solo con i tempi e le temperature indicate.
Prima di togliere il coperchio, orientate l’apertura per lo sfiato del vapore verso l’esterno per evitare scottature.
Non utilizzare  zucchero, olio o altri condimenti grassi all’interno del contenitore potrebbero danneggiarlo.
Si consiglia di rigenerare il cibo sempre ad una temperatura media per preservare le caratteristiche nutritive.

Speriamo  di avervi reso un consiglio gradito,  per qualsiasi informazione sul prezzo  e su come e dove acquistare il prodotto scrivete una mail alla cortese attenzione di  Birba o  Estrelia   all’indirizzo girafrittatablog@gmail.com.

Eco Consapevoli

Postato da Frugyter

In italia c’è un’inversione di tendenza, leggera leggera però si vede.
Secondo “metro” del 20 marzo 2009, anche se in europa siamo ancora il fanalino di coda nella gestione dei rifiuti, nel 2007 abbiamo prodotto in media pro capite 546 kg di rifiuti invece di 550 del 2006 (fonti rapporto rifiuti Apat).
Molti comuni del nord hanno incentivato la distribuzione alla spina e nelle vilette del veneto c’è un compattatore
e pr gli altri?
Cerchiamo dove è possibile di usare i bidoni della raccolta differenziata, di comprare prodotti col minore imballaggio possibile, di usare l’energia elettrica nelle ore morte e spengere le luci o gli apparecchi in stand by.
Non sprechiamo l’acqua calda e fredda lasicandola aperta quando ci laviamo i denti per esempio, usiamo le borsine di sotffa o di plastica riutilizzabili per fare la spesa e tanti altri consigli che sicuramente il vostro buon senso vi farà venire in mente
poi, se avete voglia di pasticciare e giocare al piccolo chimic.. datre un occhiata a questo sito
è molto simpatico e istruttivo
http://biodetersivi.altervista.org/index_file/page0006.htm
Ciao a tutte e buon lavoro

Il SuperMattarello Tupperware e Fiorellino :)

Postato by Estrelia

Stamattina mi sono svegliata presto, ho accompagnato io i miei figli a scuola e sono andata a Napoli ….. nel cuore di Napoli, dove vive una donna tenera e simpatica…. tutte le televisioni la conoscono ..è lei Rita alias FIORELLINO su Girafrittata Bolg’s 🙂

ritamessina

La sua Casa è molto accogliente e la sua famiglia molto affettuosa…….

Finalmete le ho portato il SuperMattarello ad acqua della Tupperware…… 🙂

supermattarello-tupper-ritaEra contenta….gioiosa…. Mi ha promesso che lo userà….

Rita ricordati : acqua fredda per stendere gli impasti tipo Frolla, Brisè ect ; acqua calda per stendere impasti lievitati …. 😛

Il caffè ..non si rifiuta mai a Napoli e così …ci siamo sedute alla sua tavola ….io , mamma e Carla ……

30 minuti di risate e battute piacevoli…..30 minuti in compagnia di una donna FAVOLOSA 🙂

Oggi era una bella gironata di sole….ma credimi Rita ….il sole eri tu 🙂

PS. però …..ricordati sono gelosaaaaaaaaaaaaaaaaaaa che chatti con Mr. Santin …. hihihihiih 😛

PSS. me lo presenti ???? dai dai dai …… 🙂

Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeee Rita 🙂