Creme Caramel alle Mele con Maltitolo

Inserita da frugiter
ingredienti (sono divisi a metà la dose intera è per 6 caramel
metà dose per 3 stampini
4 mele golden
2 cucchiai scarsi di maltitolo
un po’ di cannella in polvere
2 fogli di colla di pesce

per il caramello se lo volete fare
3 cucchiai di maltitolo per il caramelllo
un cucchiaio di uvetta (che io non metto a mio papà non piace)
sbucciamo le mele e tagliamole a pezzi uniamo il maltitolo e facciamole cuocere in un tegame dal triplo fondo per mezz’ora finchè non si spappolano
intanto mettiamo a bagno la colla di pesce
uniamo la cannella, la colla di pesce strizzata e sciogliamola e se vogliamo una consistenza piu omogenea frulliamole col minipimer

mettiamo il composto negli stampini (anche della cuki) e facciamo indurire anche in frigo

adesso prepariamo il caramello
mettiamo il maltitolo in un padellino e piano piano facciamo cuocere come fosse zucchero fino a farlo diventare biondo
uniamo un cucchiaio di acqua calda per renderlo fluido efacciamo un po consumare
la ricetta prevede anche un cucchiaio di uvetta ma a mio papà non garba
sformiamo il budinetto e versamo il caramello

buona pasqua a tutti da frugiter


tra una settimana sarà pasqua
saremo tutte più o meno affaccendate.. chi colla pastiera chi colla torta pasqualina, colla ciaramicola o colle varie pizze di pasqua e coi casatielli
che sia una pasqua felice e serena per tutti/e un abbraccio a tutti voi e ai vostri bimbi grandi e piccini
con tanto tanto affetto frugy

Pane in Cassetta ai Semi di Papavero

Postato da frugiter


che però si può fare anche senza semi o con i semi che volete
io l’ho inserito nella mdp ma la ricetta è per il pane fatto a mano
farina per pane 500 g (farina 0 300 g manitoba il rimanente)
lieivto di birra mezzo panetto
30 g burro più poco per ungere lo stampo
150 g latte e 150 g acqua a 25°
2 cucchiai di semi di paapvero
1 cucchiaino di malto o miele
10 g sale
mettere nel’impastatrice la farina, il lievito sciolto nel latte, il malto il papavero e fare andare aggiungendo l’acqua poco alla volta durante la lavorazione
dopo 10 minuti aggiungere il sale eproseguire nell’impastamento
quando è elastica mettere alievitare al caldo coperta per 2 ore
dopo lavorate brevemente la pasta e formate un filoncino.. mettetelo nella cassetta imburrata e infarinata e fate lievitare finchè ha raggiunto i 2/3 dellos tampo
infornate a 200° per 40 minuti
nel sachetto cuki rimane come appena fatto per almeno una settimana

questo è un pochino più dolce
pane in cassetta al altte
se dopo cotto lo affettate sottile e lo ponete a biscottare in forno otterrete delle deliziose fette biscottate
se le volete più dolci raddoppiate il miele
500 g di farina =
25 g di lievito di birra (o 200 g di LM)
300 g di latte
1 cucchiaio colmo di miele
1 cucchiaio di zucchero
50 g di burro
la scorza grattugiata di mezzo limone bio
mezzo cucchiaino di sale
burro e farina per lo stampo
fate sciogliere lentissimamente il burro sul fuoco e a parte fate appena intiepidire il altte (potete usare il micro epr entrambi)
sciogliete il lievito in latte zuccherato (se usate il Lm non occorre)
impastate a mano o con la planetaria la farina, il altte e il burro (unite adesso il Lm se lo usate) il miele e per ultimo il sale, quando l’impasto è quasi pronto unite la scorza di limone ( non deve scaldarsi eccessivamente)
mettete la pasta in uno stampo a cassetta possibilemnte con coperchio (io non ce l’ho e uso quelo da plum cake) e fate lievitare per 30 minuti (se usate il Lm deve arivare in cima allo stampo
infornate a 180 gradi per 45 minuti e se avete lo stampo col coperchio toglietelo gli ultimi 15 minuti
sformate il apane ancora caldo ma fatelo raffreddare prima di talgiarlo
fatto col LdB viene con l’alveolatura meno compatta


Un Normale Menù di Ottobre…..

POSTATO DA FRUGITER

cominciamo con RISOTTO ALLA ZUCCA NELLA ZUCCA
risotto alla zucca nella zucca

Ingredienti:

una cipolla
una fetta di crudo spessa
mezzo chilo di zucca
200 g di riso
1 litro di brodo
1/2 bicchiere di vino
Procedimento

faccio soffriggere al cipolla affettata con il prosciutto taglaito a cubetti, poi aggiungo la zucca e rosolo per 2 o 3 minuti
aggiungo il riso e faccio tostare. sfumo col vino e poi a mestoli unisco il brodo bollente fino a che non è tutto cotto
se la zucca che avete è abbstanza piccola lo potete servire dentro

 

STUFATO DELLA SQUAW
stufato della squaw

è una ricetta pellerossa.. le donne usavano carne di scoiattolo e di coniglio selvatico
è più buona il giorno dopo riscaldato
un ottimo piatto unico adesso che fa freddo.. qualche ingrediente è stato cambiato, specialmente le erbe aromatiche che sono tipiche delle nostre latitudini e gli aromi ma il gusto è molto vicino a quello originale (a parte che non so di cosa sappia la carne di scoiattolo )

Ingredienti:

1 pollo intero, mezzo mazzo di prezzemolo, 6 grani di pepe nero, 1 folgia di alloro, un litro di acqua, 1 cucchiaino e mezzo ciascuno di salvia tritata e erbe miste da arrosto
2 carote medie taglaite a fettine
2 coste di sedano taglaite a fettine
2 patate medie taglaite a tocchetti
400 g di pomodori
1 cipolla gialla media tritata
100 g di fagioli freschi o surgelati
100 g di mais in scatola o fresco

Procedimento

mettete il pollo in acqua e insieme in un sacchettino di garza il prezzemolo, l’alloro, i grani di pepe, mexxo cucchiaino di salvia e mezzo di erbe miste e salatela
portate ad ebollizione e fate cuocere piano per 1 ora o finchè il pollo non sia cotto
mettete il pollo in un piatto e schiumate il brodo
mettete nela casseruola col brodo le carote, il sedano, le patate, i pomodori, la cipolla i fagioli e un’altor mezzo cucchiaino di erbe e di salvia. coprite e fate andare a leggero bollore per 30 min, mescolando di tanto in tanto
nel frattempo disosssate il pollo e tagliatelo a pezzi. metteteli nella pentola insieme al mais, fate cuocere leggero bollore per altri 30 minuti
aggiungete quianto resta delle erbe miste e salvia.
eliminate il sacchettino degli odori versate nei piatti e servite con pane casereccio o pane al mais


BISCOTTO ALLA MOUSSE DI CASTAGNE

 

bavarese di panna e castagne 2

Ingredienti:

1 pds
500 g di panna moontata
350 g di castagne già pelate
100 g marorn glace
3 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaio di zucchero a velo
1 bicchierino di rum


Procedimento

mettere le castagne in una pentola coprirle con acqua unire lo zucchero semolato e farle cuocere: devono diventare asciutte. passarle al passaverdure
aggiungere il rum e mescolare poi unire piano la panna montata, lo zucchero a velo e i marronglaces spezzettati
tagliare il pandispagna in due rettangoli o il cerchio a metà
farcire l’interno col la mousse e poi coprire con altro pds, mettere la panna avanzata anche sopra e se siete brave decorate a piacere con ciuffi e marronglaces
mettere in frigo per almeno 6 ore (come al solito più ci sta meglio è)

Linguine alla Carbonara con le Vongole

Postato by Frugiter

è una gustosa variante di un piatto ultra classico

Igredienti :
500 g di linguine per 6 persone
1,5 kg di vongole veraci
100 g di pancetta
100 g di parmigiano grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco secco
4 uova
olio evo sale pepe
cipolla e aglio


Procedimento:

dopoa ver fatto spurgare in modo classico le vongole, fatele aprire con un filo di olio e il vino bianco
sgusciatele. affettate al cipolla e taglaite la pancetta a cubettini
fate rosolare il tutto in padella con poco olio, unite le vongole con poco del loro liquido filtrato e fate insaporire
lessate la pasta e sbattete le uova in una ciotola col parmigiano , prezzemolo una girata di pepe e poco sale
scolate la pasta e bolente versatela nella terrina
aggiungete il contenuto della padella rimescolate e servite
carbonara nel piatto

ho incontrato stufettaaaaaaaaaaaaa

postato da frugiter

forse ve lo aspettavate… almeno chi ha letto i commenti al post “buone vacanze” di stufetta
lo scambio di botta e risposta tra me e francesca non lasciava presagire nulla di buono…. 😛
e infatti siamo risucite ad incontrarci.. al terminal traghetti di genova, meta obbligata di chi si deve imbarcare dalla liguria
io ero seduta per terra ch stavo lavorando sulla copertina di fiorellino.. e francesca mi ha riconosciuta subito proprio per questo
c’era anche mamma teresa.. papà lo avevano appena accompagnato alla stazione di porta principe per tornare indietro
un bacio un abbraccio.. le presentazioni di rito e poi visto che si boccheggiava siamo andate a bere qualcosa e a conoscerci meglio….
che dire?
io ero tranquillissima.. ma io sonoa bituata a conoscere amiche di web.. francesca era emozionata ma si è sciolta subito.. la mamma è una persona fantastica.. molto signorile e molto alla mano nello stesso tempo
abbiamo parlato come vecchie amiche davanti ad una tazza di tè di ricordi di infanzia e di progetti futuri..
stufetta è l’allegria in persona.. non saprei definirla altrimenti
è una ragazza solare.. bellissima e simpaticissima
ride sempre e non solo con la bocca.. ha un sorriso coinvolgente e contagioso… ma anche e soprattutto con gli occhi
i suoi occhi sono di un nero liquido che ti ci perdi dentro
sembrano fatti di giaietto.. brillanti e sfaccettati
passerei ore a perdermici dentro…..
è un concentrato di allegria simpatia, bontà e tenerezza
mi sembrava di conoscerla da sempre ed è la figlia che ho sempre desiderato..
non per niente mi chiama mamma frugi…..
io ho portato dei biscotti mescolanza fatti da me.. pensavo di aver fatto chissà che 😀
e invece anche lei aveva lavorato per me
: una parure di collier ed orecchini fatti tutti da lei coi cristalli swarosky che manco a farlo apposta si abbinavano perfettamente coi pantalon i color fucsia che indossavo
ecco le foto.

collier + orecchini sstufetta

 

qui gli orecchini bellissimi in primo piano

orecchini stufetta

poi prima di partire abbiamo fatto qualche foto

il grosso delle foto le ha francesca nella sua digitale

io ho solo questa sul telefonino

ma ve la metto perchè è la testimonianza di un incontro mitico.. un incontro che spero si ripeterà…. perchè francesca è una ragazza eccezionale….

frugi e stufetta