Il Consiglio di Romina

Postato by Frugiter

foto0022

Ero disperata… a forza di rinfreschi, poichè ultimamente non avevo più voglia di pasticciare, visto le abbuffate pasquali, mi sono ritrovata con quasi due chili di lievito madre..

mi usciva da tutte le parti.. così Romina mi ha spiegato una volta per tutte come fare per non averne troppo… prima rinfrescavo a 100 g  di farina alla volta e non ne avevo abbastanza, poi rinfrewscavo con lo stesso peso di farina del lievito e mi sono trovata con la tracimazione.. adesso spero dia ver imbroccato al dose giusta

nel frattempo Romy mi consigliò di usare parte del lievito in più per fare i crachers delle sorelle simili… eccoli qui.. sono veramente buonissimi, avevi ragione.. la forma non si avvicina molto, ma il gusto è incomparabile

poi ho fatto anche le lingue di suocera…

Grazie Romy..

allora ricetta delle sorelle simili

300 g lievito madre

60 g burro morbido

30 g strutto

250 g farina

120 g acqua

50 g semi (facoltativo)

2 cucchiaini di sale

sul tavolo fare la fontana con la farina, mettere al centro il lievito a pezzetti

(forse se usi il lievito compresso devi mettere più acqua e farina, il lievito madre di 300 g e fatto con 200 g di farina e 100 g di acqua; quindi penso che dovresti mettere 450 g di farina e 220 g di acqua, e diciamo 12 g di lievito.. ROMYYYYYYYYY CHE NE PENSI PUò ANDAREEE?)

aggiungere l’acqua, se si vogliono i semini, e impastare per 10 miuti buoni.. la pasta verrà un po’ flaccidina… fare lievitare 3-4 ore, col lievito compresso penso basti la metà

tirarla molto molto sottile, fare i quadratini e fare i buchini colla forchetta

infornare a 190° per circa 10 minuti

Annunci

10 pensieri su “Il Consiglio di Romina

  1. Grazie ? e di che ….è così bello condividere quel poco che so con te che sei BRAVISSIMAAAAAAAAA 🙂

    Ti sono venuti carinissimi….. io li faccio spesso, mio marito se li porta sempre in ufficio.

    Aggiungo sempre il sesamo nell’impasto e una volta ho aggiunto anche le olive verdi a pezzetti….. 😛

    Ora ti spiego qui meglio i rinfreschi così… non riempi la tua casa di massa blobbosa ;P

    Prendi il tuo lievito ….dall’impasto estrai una parte e pesala…..io di solito ne rinfresco 300 gr … dipende da te , da quanto ne vuoi rinfrescare…

    Facciamo come me ….

    prendi 300 gr di lievito e lo impasti con 300 gr di farina (io uso sempre la manitoba) e 150 gr di acqua (io uso sempre quella oligominerale)
    Ecco il tuo rinfresco giornaliero….

    Tutto ciò che rimane dovrebbe essere buttato ma invece puoi utilizzarlo per fare:

    – i crackers delle sorelle simili
    – i grissini di birabira (la ricetta la trovi su K )
    – impasto per pizze o focacce
    – oppure lo utlizzi come base umida negli impasti con lievito di birra…..
    – c’è anche un pane all’uva sultanina sul libro delle simili (ma io ancora non ho provato la ricetta)
    – e poi le tue lingue di suocera 😛

    Mavi sei una persona dolcissima…..mi hai regalato un sorriso,
    diventerai una grande seguace di Giorilli lo sò….hihiihih 😛

    un bacione tutto per te :*

  2. Boniiiiiiiiiiiiiiii! Ma …. e la ricetta? 😦

    Possibilmente con la variante lievito di birra, pleaseeee.

    Per farli più carini Mavi perchè non usi la rotella per i ravioli? Oppure magari lo stampino per i biscotti secchi, però in questo caso, stamparne uno a uno ci metti due vite.

    Ne vorrei un paio di etti, grassie 😀

  3. ciao roby.. è vero non ci avevo pensato colla rotella sembrano più simili ai veri
    co lievito di birra? mah… non li so fare…
    facciamo così metto laricetta delle simili e magari romina mi dice come variare col lievito compresso.. secondo me ce ne va poco..

    a romy: si lo so he tu sei sempre pronta a d aiutare… però io rimango sempre colpita dalla tua disponibilità e freschezza
    sei un girasole in mezzo ad un campo di grano…..
    un punto di riferimento ineguagliabile
    adesso mi sto dedicando a fare dei dolci lievitati “alternativi” con ingredienti particolari perchè mamma e papà hanno problemi alimentari e devono imparare a conviverci, ma non voglio che diventino tristi…
    così sto sperimentando l’uso del succo di mela e del malto come dolcificanti e il lievit0o naturale del farro che forse è meno aggressivo di quello della farina,,, ho fatto un pane al farro molto buono.. chissà se si possono fare anche i dolci?

  4. Mavi ……. sei passata in panetteria???? penso proprio di no…. 😛

    Vai vai che mi mancano le tue dolce lacrimucce 😛 hihihiihih

    Credo che va bene, possiamo provare a fare un tentativo….:P

    Bella Genevose….. buondì 🙂

  5. Il mio lievito lo rinfresco ogni 4-5 giorni. Tengo in un barattolo a parte lo scarto del rinfresco e lo tengo sempre in frigo. Poi quando ne ho una quantità sufficiente faccio un rinfresco con tutto, aggiungendo olio di oliva, sale e un po di zucchero. Formo un pane grande o dei panini e lascio lievitare tutta la notte. La mattina seguente in forno a 200° per 20 – 30 minuti secondo la grandezza. Lo trovo un ottimo metodo per usare gli scarti di LM. Spero possa esservi utile.

  6. eccome se è stato utile
    grazie billie
    la prossima volta proverò codesto metodo… comincio già adesso a tenere da parte “lo scarto”
    una domanda:
    ma i panini li fai lievitare in frigo o a temepratura ambiente?

  7. Ciao Cara. Io li faccio lievitare nel forno spento. Prima di metterli a nanna scaldo appena appena un po’ il forno, lo spengo e poi spruzzo sopra i panini un pochino di acqua e basta. La mattina seguente li trovo belli lievitati. Ogni tanto per cambiare metto sopra qualche seme di sesamo o di pappavero. Non viene un pane “strepitoso” ma è comunque buono. Normalmente lo faccio sabato sera per avere il pane fresco la domenica. Fammi sapere come ti viene se lo provi!

  8. E poi per essere più chiara ti faccio un esempio del impasto che faccio: prima peso tutto lo scarto. Diciamo che pesa 300 g. Allora aggiungo 300 g di farina e 150 g di acqua, un paio di cucchiai di olio, due cucchiaini di sale e un cucchiaio di zucchero. Ed ecco fatto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...